In questa fase delicata e cruciale di contenimento della pandemia globale da Covid-19, comunichiamo che la Cooperativa Villa Sant’Ignazio ha deciso che l’accesso alla nostra struttura di persone esterne alla comunità residenziale, per formazione e pasti, potrà avvenire solo se in possesso di Green Pass.

Il confronto rispetto all’argomento è stato costruttivo e approfondito. Il green pass è richiesto alle persone esterne che usano il servizio foresteria dei pasti e alle persone che arrivano a Villa per convegni, simposi e seminari formativi. Si tratta di un’esigenza che risponde alle normative vigenti, di carattere sanitario, ed in linea con il Documento Valutazione Rischi sulla base del cambiamento delle regole.

Ricordiamo che nei confronti di lavoratori ed ospiti è stato fatto un lavoro di informazione e accompagnamento importante rispetto alla campagna di Vaccinazione AntiCovid19, centrata anche sul tema della responsabilità nei confronti delle altre degli altri.

Tale scelta, quindi, è sostenuta anche da una posizione etica che la nostra organizzazione esplicita con serenità, esprimendo piena fiducia nelle persone chiamate a costruire quel senso civico e di cura condiviso tipico della nostrà comunità.