logo

4 posti di servizio civile: “abitare il quotidiano!”

Condividere la quotidianità con le persone accolte a Villa S.Ignazio, realizzare momenti “speciali” di comunità, prendersi cura insieme della casa e del parco, accompagnare gli ospiti all’autonomia, raccontare l’esperienza che si sta vivendo sul territorio… sono solo alcune delle caratteristiche del progetto di servizio civile “Abitare il quotidiano”, aperto a 4 giovani con scadenza il 17 OTTOBRE

Un anno di incontro tra umanità diverse, tra modi di vivere e di pensare differenti; uno scambio quotidiano per acquisire competenze e crescere nella relazione con gli altri. Momenti formativi e colloqui individualizzati accompagneranno i giovani nell’integrazione dell’esperienza nel loro percorso di vita e nell’orientamento rispetto alle future scelte professionali e personali.
I quattro giovani selezionati potranno così entrare in contatto con il mondo dell’accoglienza delle persone in situazione di disagio e/o esclusione sociale: ciascuna attività del progetto, infatti, è pensata e proposta nell’ottica di diventare un luogo di apprendimento e di conoscenza in cui sperimentarsi con graduale autonomia e responsabilità supportati dagli operatori.

“Abitare il quotidiano” prevede:

condivisione della routine quotidiana e momenti strutturati di scambio che permettano la conoscenza e la socializzazione tra le persone, con i giovani in servizio civile e con la comunità ospitante (laboratori, attività sportive, uscite sul territorio, assemblea di casa).

accompagnamento degli ospiti nella quotidianità attraverso l’affiancamento nelle attività legate alla vita di casa (come l’apparecchiare, il cucinare, il prendersi cura degli spazi comuni, l’accompagnamento alla sveglia mattutina), negli spostamenti sul territorio (uffici pubblici, azienda sanitaria,..) e nella partecipazione ad attività e percorsi vari (laboratori, corso di lingua, …).

accompagnamento degli ospiti in attività di socializzazione al lavoro all’interno dell’area foresteria (nella quale verranno svolte attività come apparecchiatura e sparecchiatura tavoli, servizio ai tavoli, sostegno alla cucina, riordino sale e lavaggio stoviglie, accoglienza di singole persone o gruppi) e nella cura e manutenzione degli spazi verdi e del bosco.

coinvolgimento e sensibilizzazione della comunità attraverso l’organizzazione di iniziative e occasioni d’incontro nella circoscrizione e nelle scuole e, più in generale, nel contesto cittadino al fine di sensibilizzare la comunità sui temi del disagio sociale e della cittadinanza attiva.

Questo progetto di servizio civile prevede, inoltre, la proposta della residenzialità; non obbligatoria e non necessariamente dall’inizio del percorso, può offrire ai giovani anche la possibilità di vivere fuori casa e sperimentare le proprie autonomie.

CLICCA QUI per avere informazioni su servizio civile. 

 

Termine per presentare la domanda: 17 ottobre 2019

Posti disponibili: 4 (possono partecipare ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 e i 29 anni)

Per maggiori info scrivi una mail a Sara Andreatta: serviziocivile@vsi.it