Progetto IOAPP

Giovedì 15 Marzo, si è tenuta presso la nostra Cooperativa la presentazione finale del progetto IOAPP (orientamento e avvicinamento al lavoro), finanziato dal Fondo Sociale Europeo. Manuel, Daniele e Alessia hanno raccontato la loro esperienza, presentando il corso in generale per poi soffermarsi sul proprio percorso. Le motivazioni principali che li hanno spinti ad intraprendere quest’esperienza sono state la possibilità di formarsi come persone e lavoratori e di capire come utilizzare tutto il loro potenziale.

 

630 ore sono state dedicate alla comprensione dell’ambito di lavoro per cui questi ragazzi potevano essere maggiormente portati e alla sperimentazione in vari settori. Il corso è stato diviso in due parti, una teorica e una pratica. La prima ha compreso i seguenti moduli:

  • Informatica di base (20 ore);
  • Igiene e primo soccorso (16 ore);
  • Io e il lavoro (48 ore), utile per potenziare i propri requisiti lavorativi e per capire quale sia il settore giusto per ciascuno;
  • Io e gli altri (48 ore), aiuto ad entrare nel gruppo e a migliorare le relazioni tra i compagni;
  • Cittadinanza attiva (8 ore);
  • Progetto professionale (35 ore), valutazione dei miglioramenti dopo i tirocini;
  • Colloqui (14 ore), aggiornamento sul percorso e sullo stato d’animo dei partecipanti.

 

Dopo aver fatto tre tirocini attitudinali, i ragazzi hanno dovuto scegliere in quale settore specializzarsi per il tirocinio finale di 300 ore. Hanno svolto diversi tipi di mansioni, da quelle più semplici a quelle più complicate, sperimentando attenzione, concentrazione e velocità.

I colleghi sono stati un supporto importante e si sono dimostrati molto accoglienti e sempre disponibili ad aiutare e ad insegnare cose nuove.

 

Ad accomunare tutti e tre i corsisti è stata la loro spontanea decisione di svolgere un periodo di volontariato qui a Villa S. Ignazio, seppur non previsto dal progetto.

 

Non è sempre stato semplice e i ragazzi hanno fatto tanti sacrifici, ma, grazie al loro coraggio e alla loro forza, sono maturati sempre più e hanno imparato a superare le difficoltà, provando molta soddisfazione. Alla fine, non solo è stato raggiunto l’obiettivo del progetto, ma due di loro hanno anche ottenuto un contratto di lavoro.